Tema del mese 📍 Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come, un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale.

, Tema del mese 📍 Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come, un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale., COEMM
Tema del mese , Tema del mese 📍 Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come, un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale., COEMM
Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come,
un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale
Il mondo in cui viviamo è pregno di mode, gusti e stili di vita; se questi siano orientati alla saggezza e a ciò che è davvero utile nella nostra vita è la domanda delle domande che, nel Progetto Mondo Migliore, ci poniamo fin dal maggio 2015.
Alcune cose sono facili da riconoscere come non utili o definire mode malsane, altre sono più difficili da riconoscere perché ci siamo abituati alla loro comodità. Tutti, in qualche modo, ci identifichiamo nello stare al mondo come “il sistema ci incanala” che, però, non sempre è quello dettato dalla natura e dal nostro essere, in realtà, molto più semplici di ciò che crediamo.
L’essere umano, infatti, è in realtà un essere molto complicato (dentro) ma semplice fuori, ovvero che necessita di cose umili per essere felice. Il mondo che ci circonda, invece, assomiglia sempre di più a un mondo caotico, pomposo e che porta senz’altro a un malessere: una frustrazione generale e a un gran desiderio di calma e semplicità.
La pubblicità e lo sfarzo delle immagini proposteci dai Mass Media ci fa credere che, quel poco che abbiamo, sia davvero poco ma che, la colpa di tutto questo, sia imputabile solamente alla nostra incapacità di lottare. Tale percorso di comunicazione si riverbera poi in ogni ambito sociale, a partire dagli insegnamenti della Scuola della infanzia e dalle classi successive.
La conseguente sensazione di poter avere qualsiasi cosa ha fatto sì che, l’umanità, accettasse tutta una serie di proposte da parte dei pochi potenti al mondo, per arrivare a un andamento di mercato che, ad oggi, favorisce molto pochi mentre sfavorisce tutti gli altri.
Entrare nell’ottica di poter orientare il mercato complessivo e invertire quindi l’attuale rotta pare, forse, un obiettivo gigante per tutti noi ma, tale obiettivo, diventa molto più semplice quando ci rendiamo conto che, conoscendo le vere cause dei vari problemi, diventa possibile unirsi in azioni semplici e che facciamo già tutti i giorni: spendere i nostri soldi – ma, al contempo, poter orientare i mercati – !
L’intero nostro sistema di vita, infatti, si basa sul principio innaturale ed errato che è quello della tassazione. Occorre che tutti si rendano conto come, questa base di partenza, non sia affatto una base solida per una vita felice. Non è un semplice dire no alle tasse, solo perché non ci va di pagarle.
Occorre capire che non può più funzionare un sistema in cui, un individuo che applica i suoi talenti per la comunità, non stia già contribuendo, in modo attivo, al benessere dello Stato. Invece di tassarlo, serve anzi incentivarlo!
La tassa, invece, andrebbe applicata solo a chi non segue le regole etiche e solidali che la Comunità decide di far diventare Leggi di equilibrio fra costi e benefici (attraverso lo Stato democratico).
Una volta compreso tutto questo, attraverso uno studio approfondito di ciò che porta equilibrio, in tutti comparti sociali, allora potremo iniziare a vivere da Cittadini in piena libertà, serenità e prosperità.
Per poter promuovere una o più azioni che sappiano contribuire a questo grande cambio di paradigma, noi, Aderenti ai CLEMM e al PMM*, sappiamo dover giungere ad uno e più atti di concretezza pratica, perché, la sola proposta filosofica si ferma sul terreno, molto più forte, che i Potenti del Mondo hanno a disposizione: finanza; comunicazione, magistratura e politica.
Per dare un contributo tangibile al suddetto cambio di paradigma, Noi, dal 18 maggio 2024, andremo ad attivare una Carta Ricaricabile che diventi un “Distintivo Etico” per tutti! Una Carta Ricaricabile che, come segno distintivo, diventi una iniziale moneta complementare (e poi parallela) all’euro, e ci permetta di:
1. Inviare le etichette dei prodotti e servizi che compriamo, ad un Gruppo di Acquisto che abbia la coerenza di negoziare, per tutti, la loro qualità e i costi!
2. Ottenere un 40% in più di valore di spesa per ogni Euro ricaricato!
3. Permetterci di scambiare doni fra Aderenti, senza che il sistema bancario ci blocchi!
4. Permetterci di poter ottenere un sostentamento mensile, mediante iniziative legate a piccoli investimenti sicuri, fatti tramite Borse Ufficiali e Blockchain etiche!
5. Portarci a crescere di numero, fino ad attivare il Diritto di Dignità per ogni Possessore,
Ecco che, tale “distintivo etico”, promosso dal COEMM, va a rappresentare non solo uno strumento finanziario ma anche un primo passo per riappropriarsi di ciò che è utile e saggio nella nostra vita e a orientarci insieme verso un mondo migliore; abbandonando, con il tempo, una serie di abitudini che generano solo malessere, guerre, stress e infelicità.
Tu, ti senti in grado di diventare il protagonista di questo nuovo orientamento?
Sophia Molitor
Presidente COEMM
Maurizio Sarlo
P.O. COEMM
*Programma Mondo Migliore
Tema del mese 📍 Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come, un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale.

2 commenti su “Tema del mese 📍 Nei salotti di maggio 2024 si parlerà se sia possibile e di come, un singolo essere umano, possa orientare il mercato economico e finanziario a diventare etico e solidale.

  1. Un nuovo inizio per un MONDO MIGLIORE è possibile. Il problema non è se abbiamo i mezzi o la capacità, ma la volontà. A noi la scelta è responsabilità, in consapevolezza che un futuro migliore nel quale giustizia ed eguaglianza sono nei fatti, non potrà provenire dall’alto, ma solo dal popolo e dal suo operare, ricordando che un grande edificio si costruisce portando da una solida base e non dal tetto.

  2. Un passo alla volta arriveremo a creare veramente un mondo migliore per tutti uniti e collaborativi si può, senza giudizio e senza polemiche arriveremo prima grazie a tutti i membri dei CLEMM E all’ideatore del COEMM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su