Nei circoli culturali a luglio 2020 si parla di PACE

, Nei circoli culturali a luglio 2020 si parla di PACE, COEMM, COEMM

Tema del mese di luglio 2020 a cura di Maura Luperto presidente COEMM International

La pace genera pace. Non puoi combattere ciò che ti inquieta pensando di trovare la pace. Scegli la pace e la pace sceglie te.
Karol Wojtyla diceva “La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel cuore di ciascuno di loro”.
Un antico racconto buddista racconta di un monaco che cercava la pace interiore e l’illuminazione si ritirò su una piccola isola deserta e remota. Promise di non arrabbiarsi mai più, di non essere triste o euforico, ma di stare semplicemente in pace con se stesso.
Si ripromise anche di non abbandonare mai quell’isola e di accontentarsi della sua compagnia. Scelse un posto, si sedette vicino ad un albero, si fermò e si mise a meditare. Dopo molti anni di meditazione e silenzio, pensò di aver raggiunto l’illuminazione. Si sentiva calmo, rivitalizzato e fresco, in completa armonia con l’isola e con se stesso.
Era così felice che decise di inviare una lettera al suo precedente maestro, ringraziandolo per i suoi insegnamenti e dicendogli che aveva raggiunto l’illuminazione, che nulla al mondo lo preoccupava e che non avrebbe mai più lasciato quell’isola tranquilla.
Il monaco ricevette una risposta. Aprì la lettera con entusiasmo e, con sua sorpresa, lesse solo una serie di insulti contro la sua persona. Il monaco era così arrabbiato che decise di lasciare l’isola per chiedere spiegazioni al vecchio maestro.
Quando si incontrarono gli chiese cosa significassero quegli insulti. Il maestro sorrise e disse:
– Hai detto di aver raggiunto l’illuminazione, che nulla al mondo ti angosciava e che non avresti mai lasciato l’isola. Se poche parole bastano a farti arrabbiare e dimenticare tutto ciò che hai detto, sei davvero sicuro di essere in pace con te stesso?
Il racconto ci insegna che non possiamo trovare la pace evitando la vita e ci offre una grande lezione: la pace interiore è qualcosa che troviamo in noi stessi. La pace che si ottiene evitando la realtà e i problemi è una pace artificiale che finisce non appena le difficoltà bussano alla nostra porta.
La pace interiore non si costruisce solo quando siamo sereni e tranquilli, ma soprattutto quando ci troviamo in balia degli eventi negativi. Infatti è proprio durante le avversità che possiamo trovare quell’equilibrio con la nostra interiorità che è pace.
Maura Luperto
Nei circoli culturali a luglio 2020 si parla di PACE

Un commento su “Nei circoli culturali a luglio 2020 si parla di PACE

  1. Mio figlio quando era piccolo mi disse mamma ma tu hai dato la ricetta alla nostra vicina del pollo, ma ha usato gli stessi ingredienti ma a te e venuto più buono perché ? E io gli risposi ; mamma ci ha messo l’amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su