Maura Luperto – Riflessioni – IERI E OGGI.

, Maura Luperto – Riflessioni – IERI E OGGI., COEMM

Riflessioni di Maura Luperto Presidente COEMM INT’L

La nonna mia diceva se l’amicizia vuoi mantenere un paniere che va e uno che viene. Ma oggi il rispetto non viene più ripagato oggi ormai tutto è dato per scontato. Si sprecano parole ma senza fatti, sono tutti angeli ma nessuno mantiene i patti.
Quando io ero piccola bastava una stretta di mano e c’era il rispetto anche se eri villano. Ora sono tutti importanti, tutti pensano alle apparenze ma la vera ricchezza nessuno la può esibire. I soldi non ti fanno signore però se li hai per tutti sei degno d’amore.
Una volta i bambini si sapevano comportare, ora devi stare attento non li puoi neppure sgridare. Già da piccoli gli insegnano con chi devono stare. Se sei figlio di “quello” per forza ti devono evitare.
Io sono cresciuta giocando per strada senza tanti vizi e ancora ne sono grata. E non c’era con chi potevi giocare e con chi no, eravamo tutti figli di nostro Signore. Ora che non sia mai eh …”quello lascialo stare, che suo padre pensa di essere Cristo sull’altare”. Io vi dico una cosa che il bene con il male non si sposa. La vita è una sola e se la vuoi vivere bene ti devi sentire uno fra tanti e non padrona. Non ti dimenticare di chi non ti ha abbandonato quando eri nei guai perché quello è l’unico che non ti abbandona mai. Insegnate ai bambini il rispetto per tutti, così si cresce belli e non brutti.
Buona vita a tutti, parenti, amici e compari, a quelli che ci sono nel tempo della gioia ed anche nell’amarezza.

IERI E OGGILa nonna mia diceva se l’amicizia vuoi mantenere un paniere che va e uno che viene. Ma oggi il rispetto non viene più ripagato oggi ormai tutto è dato per scontato. Si sprecano parole ma senza fatti, sono tutti angeli ma nessuno mantiene i patti.Quando io ero piccola bastava una stretta di mano e c’era il rispetto anche se eri villano. Ora sono tutti importanti, tutti pensano alle apparenze ma la vera ricchezza nessuno la può esibire. I soldi non ti fanno signore però se li hai per tutti sei degno d’amore.Una volta i bambini si sapevano comportare, ora devi stare attento non li puoi neppure sgridare. Già da piccoli gli insegnano con chi devono stare. Se sei figlio di “quello” per forza ti devono evitare.Io sono cresciuta giocando per strada senza tanti vizi e ancora ne sono grata. E non c’era con chi potevi giocare e con chi no, eravamo tutti figli di nostro Signore. Ora che non sia mai eh …”quello lascialo stare, che suo padre pensa di essere Cristo sull’altare”. Io vi dico una cosa che il bene con il male non si sposa. La vita è una sola e se la vuoi vivere bene ti devi sentire uno fra tanti e non padrona. Non ti dimenticare di chi non ti ha abbandonato quando eri nei guai perché quello è l’unico che non ti abbandona mai. Insegnate ai bambini il rispetto per tutti, così si cresce belli e non brutti. Buona vita a tutti, parenti, amici e compari, a quelli che ci sono nel tempo della gioia ed anche nell’amarezza.

Pubblicato da Maura Luperto su Martedì 18 febbraio 2020

Maura Luperto – Riflessioni – IERI E OGGI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su