Passa Parola

, Passa Parola, COEMM, COEMM

Evento in Provincia di Venezia per il giorno 24/01/20

Borbiago (VE). Ore 21:00

Mi dicono che sono rimasti solo 100 posti circa.

I CLEMM invitano i Politici per discutere sul Tema: Acqua…tra inquinamenti e soluzioni!

Nella prima parte dell’evento viene presentato un altro grande Progetto/Programma. 

Il Progetto Watly. 

Ovvero, un nuovo modo per desalinizzare l’acqua del Mare e riciclare l’acqua: da inquinata, in acqua batteriologicamente pura. Ma non solo!

Visto il tema, ritengo sia giusto partire da una riflessione: il Pianeta Terra può rimanere in  vita solo se produce acqua pura. Idem per ogni corpo umano. Ovvero, acqua con caratteristiche organolettiche che, la natura, ha evidenziato storicamente come insostituibili alla vita degli esseri viventi.

In attesa dell’incontro, è però anche bene fare un po’ di storia e di approfondimenti su questo tema. Qui di seguito, copio e incollo, quello che ho trovato di interessante sul sito “dell’acqua minerale Sant’Anna”. 

Il Programma Mondo Migliore si ritrova perfettamente su ciò che viene descritto nell’analisi di Sant’Anna. Anche se, nel nostro Programma Mondo Migliore, noi sosteniamo che, l’acqua pubblica, dovrebbe essere concessa gratuitamente e fare in modo che sia batteriologicamente pura. 

Oggi, si deve e si può!

“LA COMPOSIZIONE CHIMICA DELL’ACQUA

L’acqua, l’elemento della vita, accompagna ogni momento della nostra giornata. Sappiamo che è fondamentale per il nostro benessere ed è essenziale per le piante, gli animali e per il buon funzionamento dell’ecosistema. Ma siamo sicuri di sapere perché? E quali sono le caratteristiche che la rendono così unica? Oggi vogliamo rispolverare i libri di scuola e fare un breve ripasso di chimica, per scoprire insieme alcune delle incredibili proprietà di questo elemento così speciale.

LA MOLECOLA DELLA VITA

L’acqua è un composto chimico che ha come formula molecolare H2O: questa sigla misteriosa significa che ogni molecola di acqua è composta da un atomo di ossigeno (la “O” della formula) e da due atomi di idrogeno (la “H”).

Molte delle proprietà che rendono speciale l’acqua trovano spiegazione proprio a livello atomico, nel legame apparentemente semplice tra idrogeno e ossigeno. L’atomo di ossigeno possiede due elettroni liberi, ciascuno condiviso con uno dei due atomi di idrogeno: l’ossigeno possiede però una carica elettronegativa maggiore di quella dell’idrogeno, consentendogli così di attirare a sé gli elettroni con più forza. Questa peculiare caratteristica fa sì che si crei una parziale carica negativa sull’atomo di ossigeno e una parziale carica positiva sugli atomi di idrogeno. Questa dualità rende la molecola un dipolo, un po’ come una comune pila che utilizziamo per far funzionare i nostri dispositivi elettronici. Grazie a questa caratteristica, le molecole di acqua si attraggono reciprocamente mediante la formazione di legami idrogeno.

Proprio per questa tendenza delle molecole ad attirarsi a vicenda, l’acqua è un eccellente solvente naturale: questo significa che sostanze come i sali, una volta che si trovano nell’acqua, vengono circondati dalle molecole che, grazie alla loro dimensione ridotta e alle caratteristiche di polarizzazione, riescono a infilarsi tra uno ione e l’altro, ovvero tra le singole molecole di sostanza soluta, circondandola completamente. Ecco quindi spiegato il motivo per cui è facile sciogliere e diluire in acqua così tante sostanze differenti, dallo zucchero all’aspirina che combatte l’influenza.

Questa capacità di attrazione genera anche il fenomeno della tensione superficiale: avete presente quelle splendide foto in cui si vede un insetto poggiato sulla superficie dell’acqua? Ciò è possibile perché le molecole creano una “rete” abbastanza tesa da far sì che un piccolo essere possa camminarci sopra. Questa capacità delle molecole è chiamata coesione e avviene solo in superficie, dove i legami tra le molecole, che sono numericamente inferiori, sono più forti.

GLI STATI DELL’ACQUA

Un’altra caratteristica sorprendente dell’acqua, che diamo forse per scontata, è la sua naturale capacità di esistere in stati diversi. L’acqua, in condizioni normali, si presenta in forma liquida, ma raggiunta la temperatura di 100° bolle e si trasforma in vapore, mentre a 0° si solidifica, trasformandosi in ghiaccio. Ma cosa permette tale trasformazione?

Il passaggio dallo stato liquido allo stato aeriforme o solido avviene per il cambiamento di due parametri fondamentali, ossia la temperatura e la pressione. Quando cambia lo stato della materia, anche i legami molecolari cambiano: nel caso del ghiaccio, in cui la materia è solida, i legami sono forti; nel caso dell’acqua allo stato liquido, i legami sono deboli e le molecole “scivolano” le une sopra le altre; nel caso infine del vapore, i legami sono assenti e le particelle si separano le une dalle altre. Il passaggio di stato può avvenire senza soluzione di continuità. Un esempio semplice e pratico? Prendete dei cubetti di ghiaccio, metteteli in una pentola e accendete il fuoco. Dopo pochi istanti il ghiaccio si scioglierà per tornare allo stato liquido. Passati alcuni minuti, l’acqua entrerà in uno stato di agitazione molecolare e arriverà a bollore, per poi trasformarsi in vapore. A quel punto, ponendo un coperchio freddo sopra la pentola, potrete osservare il formarsi quasi istantaneo di piccole gocce sulla superficie: è il vapore che, venendo a contatto con il metallo freddo, subisce una variazione di temperatura e ritorna a essere acqua in forma liquida. Un ciclo infinito in cui nulla si crea e nulla si distrugge.

L’ACQUA E LA VITA

Ciò che rende possibile la presenza della vita sulla Terra è proprio l’acqua, un bene molto prezioso. La superficie del nostro pianeta ne è largamente ricoperta ma la maggior parte dell’acqua è salata – il 97% -, mentre l’acqua dolce corrisponde solo al 3% del totale. Questo ci fa capire quanto sia importante e quanto vada rispettata e conservata. Noi stessi siamo fatti di acqua: un uomo adulto ne è composto per circa il 65%, mentre un neonato addirittura per il 75-80%. Mari, fiumi, laghi, sorgenti, ghiacciai sono ciò che rende possibile la vita, per come la conosciamo.

Se spostiamo lo sguardo dall’ampiezza del pianeta alla dimensione minuta del nostro corpo, scopriamo che l’acqua è così importante perché è la componente di base delle cellule, compone il sangue per oltre il 90% e sovrintende a un’infinità di reazioni chimiche e metaboliche che avvengono ogni istante nel nostro corpo. Senza acqua, ad esempio, non potremmo respirare, assimilare gli alimenti, eliminare le tossine dall’organismo, controllare la temperatura corporea, combattere virus e batteri e i nostri organi non sarebbero protetti. Anche per gli altri esseri viventi è altrettanto importante, che si tratti di mammiferi, pesci, insetti o delle piante, di cui rappresenta il costituente principale.

Dietro ogni sorso d’acqua che beviamo è racchiuso un patrimonio essenziale al nostro benessere e per questo è così importante educarsi all’idratazione, assumendo sempre la giusta quantità di acqua quotidiana, e rispettare l’ambiente, i luoghi dove l’acqua vive prima di giungere alla nostra tavola.

UNA SORPRESA QUANTISTICA

L’acqua è una sostanza straordinaria, che non finisce di stupirci. Un team di scienziati dell’Oak Ridge National Laboratory negli Stati Uniti ha prodotto uno studio pubblicato sulla Physical Review Letter e rilanciato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, osservando come l’acqua, in particolari condizioni di costrizione come quando è “intrappolata” in un minerale, metta in atto un comportamento quantistico, un fenomeno chiamato tunneling. Questo stato particolare della materia non è mai stato riscontrato prima nei consueti stati liquidi, gassosi o solidi e può essere spiegato solo attraverso i principi della fisica quantistica. L’eccezionalità della scoperta risiede nel fatto che accanto a ghiaccio, vapore e acqua liquida oggi sappiamo che esiste una sorta di quarto stato della materia, e che questo evento apre le porte a una maggiore comprensione dei comportamenti dell’acqua, delle sue proprietà termodinamiche e delle sue potenzialità energetiche.

La scienza ci ricorda che anche le cose che riteniamo più scontate riservano ancora un patrimonio di informazioni che attendono di essere scoperte. Proprio come l’acqua, la molecola della vita, così semplice eppure così incredibilmente preziosa”. 

……. ……. …….

Approfitto di questo post, anche per ribadire alcuni concetti base sul proseguo del Programma Mondo Migliore!

  1. Ci vogliono tempo e pazienza, per comprendere bene le diverse “anime” che fanno capo allo stesso Programma.
  2. Nel suddetto tempo, serve anche la pazienza per attendere la giusta comunicazione. Non prendiamocela per quella che reputiamo una comunicazione sbagliata. Forse, di sbagliato, c’è solo la sbagliata interpretazione di un concetto complessivo, ma promosso da più “anime” di Soggetti diversi.
  3. Nel ConSi Nazionale c’è una gerarchia. Gerarchia che, fra non molto, so che verrà posta al voto democratico della base.
  4. Per ora, se posso esprimermi, da esterno ai ConSi, ma da interessato a ciò che promuovono, devo solo ringraziare il Presidente Fabrizio Azzolini per ciò che ha fatto e sta facendo. E che, sono certo, farà per il bene di tutti e del Programma Mondo Migliore. Chiunque lo segue mi creda: vi dico che ha le idee ben chiare sull’obiettivo da raggiungere prima possibile.
  5. I ConSi sono nati per essere la espressione istituzionale del Programma (privato) Mondo Migliore. Specie la loro Confederazione Nazionale. 
  6. Sappiate che il Presidente Fabrizio Azzolini continua ad agire nel massimo rispetto del Programma Mondo Migliore e a chiedere sempre, al Direttivo COEMM, la valutazione di ogni operato. Non è un atto dovuto. Bensì è un atto di rispetto e di piena coscienza del buon proseguo dell’intera e articolata attività.
  7. Sia i Consiglieri ConSi, sia il Direttivo COEMM, da quel che vedo, stanno quindi operando al meglio per giungere alla convergente meta epocale: quella di convincere più Mecenati possibile ad investire nel grande Gruppo d’Acquisto Solidale ConSi e nei progetti umanitari che vi fanno capo.

Io sono sempre più convinto: l’epocale meta del Programma Mondo Migliore sarà inseguita da sempre più Persone di buona volontà. Persone che si distinguono e distingueranno (io li definisco Eroi) da una collettività sempre più immersa nel caos che divide: il caos voluto da lobby potentissime, che sanno scatenare paure sulle solite guerre, prodotte per dividere i molti e arricchire i pochi malefici “Burattinai”! 

La vera colpa di questo atavico stato di cose, però, non è dei vertici Burattinai, bensì è solo dell’ignoranza della maggioranza della Popolazione dei vari Paesi che ci sono al Mondo.

Sembriamo (quasi) tutti percorrere la VIA  che viene percepita come una “catastrofe globale”: 

  • le solite guerre mirate.
  • Incendi dolosi che si divorano intere foreste.
  • Molti “Burattini potenti” che fanno finta di litigare, per poter mantenere le posizioni di Vertice a cui sono stati collocati dai “Burattinai”.
  • Mass Media che, per tutelare i loro spazi pubblicitari, corrono dietro ad ogni evento catastrofico o presunto tale e danno spazi al politichese che li tiene in vita.
  • Tecnologie sempre più avanzate, che permettono, a poche Multinazionali, di eliminare concorrenza e forza lavoro umana.
  • Elettori ancora troppo addormentati rispetto le vere cause dei problemi. Elettori che, alla fine, si fanno sempre abbindolare dal solito politichese.

A quando cambiare VIA? C’è nel mondo una VIA migliore?

Il Programma Mondo Migliore ha indicata una VIA che lo è davvero e che porta al Nuovo Umanesimo.

Il sottoscritto e chi gli vuol credere, sanno bene che è l’unica VIA per deviare dal tragitto che porta al “burrone vero e profondo”! 

La VIA proposta dal Programma Mondo Migliore è democratica, etica, altruistica. Vogliamo farla conoscere a tutti. Passo dopo passo. Senza bacchette magiche! Ma, sapendo che i miracoli esistono davvero.

Noi, di “miracoli”, ne abbiamo portati ad evidenziare già molti.  

Non ci fermeremo e non ci faremo fermare da nessuno!

Chi vuole il burrone vero non ci farà franare con lui.

Sogniamo e crediamo in un Mondo Migliore (rispetto l’inferno nel quale siamo immersi tutti). E sappiamo bene che, chi crede crea!

Oramai siamo una forza inarrestabile. Siamo il vero esempio pilota per tutti. 

Io lo credo, e, con l’aiuto di tanti semplici Eroi, lo dimostreró sempre di più. 

https://www.google.it/amp/s/www.linkiesta.it/it/article/2019/03/01/acqua-avvelenata-dalle-industrie-e-ora-in-veneto-e-pericoloso-bere-dal/41254/amp/

Passa Parola

5 commenti su “Passa Parola

  1. Sempre più convinto che grazie al nostro grande Capitano,e al Presidente Azzolini riusciremo ad arrivare alla meta.Uniti si può con il CON. Si realizzerà il nostro sogno. GRAZIE GRAZIE GRAZIE.

  2. Mi fa rabbia quando una società che è responsabile di inquinamento ambientale e, di conseguenza, anche dell’acqua che beviamo, dichiara che è responsabile dell’inquinamento stesso, solo dello 0,….
    Ma la vogliono smettere, una volta per tutte, di minimizzare le responsabilità e iniziare a comportarsi da persone responsabili e civili?
    O per loro lo 0,…. Non Conta Nulla ????
    Voglio far presente che anche solo lo 0,…. rappresenta esseri viventi (uomini, donne, bambini, animali ecc ecc) e che gli esseri viventi poi trasmettono, inevitabilmente, i loro veleni attraverso i cibi forniti (pesci, frutta, animali ecc) e che noi utilizziamo per alimentarci!
    Quand’è che, Finalmente, si inizia a far pagare, profumatamente, le società responsabili della distruzione del Pianeta Terra?
    Se le sanzioni pecuniarie fossero più salate di 1000 volte il fatturato annuale delle società, Sono Convinta Che, In Poco Tempo, L’Inquinamento, Sarebbe Risolto!!!!
    E sarebbe anche facile: Basterebbe, A Mio Avviso, Fornire Di Filtri, Con Membrane Osmotiche In Grado Di Trattenere Completamente I Veleni, Gli Scarichi Aziendali Così Che Non Entrerebbe Più Nemmeno Un Nanogrammo Di Sostanze Tossiche Nell’Acqua: Solo Che Ai Responsabili Societari Interessa Più Il Profitto Che Tutelare L’Ecosistema!
    Ecco il perchè ci vorrebbero pene pecuniarie salatissime e, se il caso, anche detentive di parecchi anni, con l’esclusione perpetua da ruoli di pubblico amministratore!

  3. Bellissima iniziativa sul tema dell’acqua. Teniamo presente che paesi extraeuropei da anni usano questo metodo da Emirati arabi da Australia altri importanti.
    Unica grande soluzione per garantire acqua per tutti anche se ancora non è così. Purtroppo.
    Da anni stiamo lottando con un gruppo di persone per far comprendere che l’acqua è vita che l’uomo per 2/3 l’acqua la usa per cucinare 1/3 per bere.
    E poi ti senti dire “beh ma c’è tanto inquinamento cosa cambia”
    Allora tutti gli sforzi che noi come azienda stiamo facendo un po’ ci demoralizziamo
    Con ciò non voglio dire che abbandoniamo ma facciamo tanta fatica a farci ascoltare.
    Ben venga questi incontri di formazione e informazione. Grazie che sia un proficuo inizio per un lungo percorso positivo

  4. Purtroppo fino ad ora le realtà dell’acqua non sono incoraggianti, anche se, Finalmente, inizia a muoversi qualche cervello di grande valenza, come quello dell’Ing. Marco Attisani o di chi ha inventato l’AlkaWater!
    Tutti noi sappiamo dell’importanza assolutamente vitale dell’acqua e noi stessi siamo fatti per oltre il 60% di acqua!
    È questo preziosissimo fluido che soprassiede a tutte le funzioni metaboliche del corpo umano, per cui senza questo fluido non ci sarebbe vita!
    Ecco perchè è incomprensibile il menefreghismo dei potenti che non fanno nulla per fermare e annullare il problema e delle società, le quali continuano a versare i loro veleni negli scarichi industriali inquinando, così, le falde acquifere, nei fiumi, si inquinano i mari ecc, in nome del mero profitto!
    Il guaio è che con il fenomeno dell’evaporazione, l’acqua torna pioggia e, purtroppo, inquina i fiori dei frutti che poi noi mangiamo e gli stessi succhi dei frutti non sono più nutrienti e sani come solo dieci anni fa!!!
    Ecco che è quindi importantissimo, per chi può presiedere, essere presente all’evento di venerdì 24/01/2020, evento che tratta proprio queste tematiche!
    Non vedo l’ora che sia attivato il MCS per poter partecipare a questi eventi di tale importanza scientifica e vitale e, statene certi, Non Ne Perderemo, Io E Il Mio Clemm, Manco Uno!

  5. In un mondo sempre più inquinato, tant’è che mari, laghi, fiumi, non c’è niente di sicuro, è importante che ci sia chi si occupa di riportare in equilibrio l’ecosistema, come Marco Attisani!
    Appena il MCS sarà attivo, sarà mia cura prendere contatto con Marco Attisani per eventuale acquisto dell’apparato!
    L’acqua è un bene di assoluta importanza e insostituibilità per essere sottovalutata: è il miglior reagente chimico naturale che abbiamo e non possiamo, se vogliamo vivere sani, restare indifferenti al problema del suo Inquinamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su