Ecco: i “Pupari” già iniziano a pensare al dopo Salvini?

, Ecco: i “Pupari” già iniziano a pensare al dopo Salvini?, COEMM, COEMM

Quando uno come me vede certe comunicazioni, comprende bene che, qualcuno dei “Pupari” (quelli di sempre), abbia già iniziato a “soffiare” sulle solite manovre “per il dopo”… quel dopo che, “il Puparo”, si prepara strategicamente ad organizzare: e intendo quello del “dopo Salvini”. Un Centro Destra moderato “che si rispetti”, infatti, in Italia, “qualcuno dice che avrebbe bisogno del Giorgetti”! Il Salvini (dice chi soffia) gli tirerà la splendida volata, come si conviene al “solito Gregario” di lusso! Perché nessun Salvini può durare a lungo nella politica moderna!

Il Ruolo di “imbonitore delle Masse”, infatti, quello che urla deciso e sbraita con i Crocefissi in mano, più c’è povertà e più incanta…specie se i poteri forti lo alimentano ma, nella modernità di questo tempo, incanterà solo per un periodo limitato. Infatti, quando poi questi Esseri vanno al Governo del Paese, si sciolgono come “neve al sole …di Agosto”. E vengono dimenticati (vedi, per esempio, gli osannati Hitler, Stalin, Churchill, Mussolini, Gorbaciov, ma anche Bossi, Prodi, Fini, D’Alema, Monti, Renzi … e così sarà per Salvini, Meloni, Grillo, Di Maio, Di Battista, Etc Etc). A meno che, non inizino a svoltare radicalmente dalle loro sterili teorie programmatiche.

Anzi, oggi, prima ancora di andare al Governo, ai tipi come Salvini (o Di Maio o Meloni o Renzi o Chiunque di quelli che stanno in Parlamento oggi), conviene di più convincersi che è meglio stare all’opposizione!!!

Quella di stare all’opposizione, vedrete, diventerà una “moda molto ambita”: meglio all’opposizione che al Governo! Sarà lo “slogan nascosto”, nell’animo di tutti gli “ipocriti che puntano il dito alla luna, fermandosi poi, praticamente, alla propria unghia”!
Dall’opposizione Parlamentare, possono sbraitare molto meglio
e sedere comodi in Parlamento o nelle Municipalizzate, con tutti i vantaggi che tali Istituzioni e loro Enti, offrono!!!

Si sappia: nel “politichese” c’e sempre “un prima e un dopo”, a seconda di come il “Popolino” gradisce veder proiettato il “corto futuro” temporale delle menzogne, che permette ai “Pupari” di sguazzare nel loro “torbido ma luccicante oro” e incolpare i “capi popolo” quando non servono più.
Un “luccicante oro”, fatto di Imprese che erogano servizi strategici diffusi e che i “Pupari” si sono “pappate”, assieme a tutte le infrastrutture del Paese, “godendo” al tintillio dei milioni di Euro giornalieri e mensili, che tali servizi permettono a chi li gestisce.

Questo “luccicante oro”, altresì, permette ai “Pupari” di appoggiare e consigliare questo o quel fenomeno del “Politichese”, e di accomodarlo in quegli scranni agevoli e lussuosi delle Imprese del “Para-culi”, ops pardon, del “Para-Stato”; imprese che concedono grandi benefici anche ai tanti loro “figli, figliastri, nipoti ed amici” del quartierino.

Chi, poi, non si trova mai contento di quanto sopra è il Cittadino comune: quella maggioranza di Italiani che ignorano le vere cause di cicliche crisi e povertà e che rincorrono di continuo chi “sbraita, puntando alla pancia della Gente” (ben alimentato dai mass media: a loro volta alimentati dai “Pupari”.

Ai Cittadini rimangono, quindi, le “briciole che cadono dalle tavole imbandite dei Pupari” e dai loro scudieri del Politichese (e loro Asserviti).

Ai cittadini, sempre più, la modernità tecnologica riserva tanta disperazione.

Da 70 anni in qua, al Cittadino Occidentale comune, per “ridare corpo alla ripresa economica, non è più pensabile mandarlo in guerra, perché quella ipotesi sarebbe un disastro anche per i “Pupari”. E questi lo sanno bene, inventandosi le strategiche divisioni e l’eliminazione lenta dei due terzi della Popolazione (con divisioni, povertà strisciante, vaccinazioni obbligatorie, pesticidi, precarietà nel lavoro).

Cosa rimane,quindi, al Cittadino comune per cambiare in meglio? Forconi? Piazze infuocate? O, magari, piazze brulicanti di tanti bravi e incoscienti “Sardine e Gretini”?

Se queste ultime azioni continueranno ad essere le scelte della maggioranza del Popolo, beh, si sappia, io affermo quanto segue: sono scelte che porteranno a sempre più divisioni e baratro doloroso,
per troppi Italiani.

Ecco perché, alle tante Persone che seguono il Programma PVU, chiedo di riflettere e provare ad incidere con il semplice Passa Parola, convincendo UNA Persona per ogni singola VIA italiana!

Chi segue il Programma PVU, infatti, si sta attivando per elevare le coscienze di tanti Italiani. È un lavoro lento, ma coerente e che raggiungerà il miglior obiettivo.

Con determinati questionari, gazebo, ombrelloni e la partecipazione a Conferenze e a tanti “Salotti Solidali” (- se invitati -), Donne e Uomini, che vengono a conoscere e comparare il Programma del PVU con tutti gli altri, andranno a comprendere che, oggi, creare una sorta di “Paradiso in Terra” è possibilissimo.

È l’ora d’iniziare a dire: “Basta! Allontaniamo i “Pupari” dall’idea che si possa continuare ad imbrogliare e rubare la vita di troppi Esseri Umani”.

Ai “Pupari” è bene consigliare di svegliarsi e darci ascolto; di sedersi con noi attorno ad un “tavolo di concertazione” e di spiegare loro le modalità con le quali si può cambiare l’attuale disastroso paradigma sociale, economico e finanziario, facendolo diventare da “Paradiso in Terra” (diffuso e non solo per i Pupari e qualche loro parente diretto o indiretto, ma per tutta la Comunità).

Donne e Uomini del PVU, a partire da Gennaio 2020, inizieranno il loro cammino per le VIE di ogni Municipio d’Italia. Sarà un cammino etico e democratico; pacifico ed innovatore!

L’Attivista PVU diventerà “il Fiore all’Occhiello” della moderna Civiltà Italica.

Andremo a spiegare, casa per casa – ma solo se invitati – come e perché sia possibile creare in Italia l’esempio pilota da “Paradiso in Terra”.

Dobbiamo riportare l’Italia e la sua migliore saggezza e creatività, a diventare esempio pilota per il Mondo!

Dobbiamo riportare l’Italia intera a diventare “l’Impero della Buona Cultura per tutto Mondo”: molto più di quello che fu “l’Impero Romano”.

Dal 2020 al 2025, dall’Italia migliore, ci auguriamo nasca e si diffonda un definitivo e nuovo “Sessantotto”, quello che deve portare:
– Libertà
– Serenità
– Prosperità

Le genialità Italiane sono dimostrabili in ogni comparto sociale: dall’Agricoltura alle mano tecnologie! Dobbiamo far di tutto, affinché, tali genialità, si evidenzino anche nel comparto che il PVU definisce quello della Eccellenza delle eccellenze: ovvero quello della Politica! Fino ad oggi, in Italia, è stato il comparto più discusso e inefficiente del Mondo.

Care Italiane ed Italiani, il motto deve essere quello di antica e saggia memoria: “chiedi e ti sarà dato”. Noi dobbiamo chiedere di avere emissione a credito per ognuna delle Infrastrutture e Servizi Strategici della Comunità/Stato!

Per costruire ciò, servono la saggezza e la creatività in Politica.

Serve il Programma del PVU!
Aiutateci e sosteneteci perché, una donazione, per tutto quello che abbiamo già dimostrato e che, sempre più, dimostreremo all’Italia ed al Mondo, costa davvero poco. Crediamo sia l’unica VIA di salvezza, per tutti gli Italiani di Buona Volontà.

PVU, pensaci tu!

Ecco: i “Pupari” già iniziano a pensare al dopo Salvini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su