Maura Luperto – Riflessioni – Il maestro spirituale.

, Maura Luperto – Riflessioni – Il maestro spirituale., COEMM, COEMM

Riflessioni di Maura Luperto Presidente COEMM INT’L

Io sono colui che media. Sono il luogo in cui si genera il rapporto tra la natura spirituale e l’istinto dell’umanità. Sono al servizio della comunicazione tra ciò che vi è in basso e ciò che è in alto. Io unisco gli opposti apparenti, è questa la mia missione. Un ponte è solo un luogo di passaggio non un posto in cui risiedere. È quel passaggio in cui circolano le energie creatrici della magnifica illusione che denominiamo “esistenza”. Io non mi isolo dal mondo ma percorro tutte le vie e in questo modo faccio circolare “il verbo”.
Io sono la benedizione, sono la personificazione del mistero. La divinità abita in me, e ogni azione che compio è sacra. Per essere il luogo dove la divinità si manifesta ho imparato ad eliminare ogni ostacolo, anche quelli che sono io a produrre attraverso ciò che comunico. Procedo verso il nulla perché l’Essere supremo mi possiede completamente. Procedo verso l’assenza di parola perché sia soltanto Lui a parlare. Allontano dalla mia bocca qualunque sillaba che mi appartenga, invado il mio cuore di pace e assenza di desideri per lasciare posto soltanto al Suo amore, ed elimino dalla mia volontà persino la voglia di eliminare la volontà.
Dentro di me abita lo stesso ordine che regola l’universo. Sono una barca vuota, senza forma, che trasporta la luce, governata dal vento. Sono a metà tra cielo e terra , incito coloro che sperano ad elevarsi senza limiti. Alla materia e allo spirito trasmetto il potere di dare vita a ciò che è inanimato. Attraverso di me si compie l’ascesa della carne verso lo spirito. Attraverso di me le energie angeliche discendono nel mondo materiale come onde d’amore.
Rifiuto le maledizioni. Benedico tutto ciò che sento e vedo. Attraggo l’amore, quello immenso affinché avvolga i piccoli cuori. Costringo alla preghiera coloro che sono in conflitto, coloro che sono nell’angoscia, chi è ferito nell’anima. Lasciate che io vi raggiunga e benedirò tutto il vostro mondo e anche i vostri problemi.
Con le vostre azioni agevolate la mia missione, prendete coscienza della potenza del sacro affinché ogni vostro minimo gesto, ogni atto, diventi sacro a sua volta. Conoscerete la sublimazione di chi non parla di sé.
Il simbolo che stringo nella mia mano non è uno strumento di potere ma della mia fine. Ho acquietato i miei desideri, ho trasformato il famelico bisogno in una leggerezza gioiosa. Ho trasformato l’oceano delle tensioni in un lago di tranquillità. Chiunque voglia imparare può venire a nutrirsi da me. Non nego nulla a nessuno. Sono la porta che può essere aperta con tutte le chiavi.
Chiunque entri nella mia anima, potrà proseguire fino ai confini del creato, fino alla fine dei tempi. Io sono l’ultima frontiere tra le parole e l’impensabile.

Maura Luperto

Maura Luperto – Riflessioni – Il maestro spirituale.

Un commento su “Maura Luperto – Riflessioni – Il maestro spirituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su